OOMM PEIGGG
archetipicamente Donna

femMina Vagante

Teatro Canzone di Gaber

Banda Discordanti

Interattivo

Il settimo azzardo

Storie di Pirati

Extraordiner compagnì







archivio spettacoli



Presentazione

Contenuti

Scheda tecnica

Manifesto

Scaricabili

Galleria foto

Archivio foto

Multimedia

Recensioni
contenuti
Il settimo azzardo

Il futuro è sempre meno rassicurante, questa crisi rende tutti più perdenti. Prede delle preoccupazioni economiche, di ritmi di lavoro alienanti o della mancanza di lavoro, incastrati nell'assenza di prospettive e certezze. I passatempi altrettanto alienanti che ci scegliamo non risolvono il senso di angoscia. Ci si sente soli, obbligati a stare alle regole di un gioco più grande di noi.

Tanto vale giocarsela! Scommettere su soluzioni rapide e indolori, che ci facciano uscire in fretta da questa palude. Delegare sperando sia affidabile. Non abbiamo molto da perdere... E se gratta e vinci e slot machine hanno più distribuzione del pane ci sarà pure una ragione!

Una surreale partita col destino, fatta di tappe, in un crescendo che da divertimento e gioco conduce a disperazione e irresponsabilità. Una scorciatoia accattivante e seducente, lastricata di lustrini e paiettes.
Ma c'è sempre un conto da pagare. Rien ne va plus, les jeux sont faits.

E' possibile rovesciare il tavolo? Buttare per aria le regole? Giocarsela al contrario?

Probabilmente siamo predestinati, oppressi e schiavi per malasorte. La crisi è un aguzzino ed è impossibile sfuggirgli. Chi nasce mediocre muore mediocre, fifone.

O forse esiste una strada diversa.
Seminare un po' di bellezza negli angoli più grigi e monotoni dell'anima. Far dipendere la felicità direttamente da ciò che facciamo, dalle relazioni che ci scegliamo, da come costruiamo le fondamenta del nostro futuro.
Forse...