Piossasco, 8 novembre 03

concorso "Antiche come le montagne"

"Io non ho nulla da insegnare al mondo: la verità e la nonviolenza sono Antiche come le montagne.
Ma non cesserò mai di annunciarlo, con ogni fibra del mio essere, con ogni strumento a mia disposizione, in ogni lingua che sarò in grado di parlare."

[ M.K. GANDHI ]


Premiazione:
Sabato 8 Novembre 2003
Castello feudale "Nove Merli", PIOSSASCO (TO)



Il Concorso internazionale di videoarte e poesia "Antiche come le Montagne", giunto alla sua dodicesima edizione, è organizzato dal Gruppo Amici della Poesia di Piossasco (TO) con il patrocinio della Provincia di Torino ed in collaborazione con il Comune, la Pro Loco di Piossasco e la città gemella di Cran Gévrier (Francia)



..e alla premiazione c'era ilNek, uno dei fondatori del concorso, nonchè curatore del sito Gruppo Amici della Poesia dedicato all'incontro tra poeti



..e c'era anche Max, alla sua terza partecipazione come 'lettore' delle poesie premiate

...durante la manifestazione, Max ha proposto un monologo ed alcune canzoni, tratti dal nostro spettacolo "Io se fossi Gaber"

..utilizzando uno spazio non consueto per raccontare Gaber



dal bando di concorso 2003:

E' mia convinzione che l'uomo, dopo tanti secoli, rimane in parte un essere sconosciuto. Assaltato da tutti i lati, è costretto per difesa, per interesse, per vergogna e altri motivi a nascondere molte verità.
Finge per convenienza.
Inganna per necessità.
Cambia volto e sorriso ad arte secondo i casi e i momenti.
Il fesso è zero: conta il furbo!
In una società crudele e spietata la menzogna è l'arma più usata.

Per il poeta, l'arma è la verità: la poesia.
La cerca o non la cerca, la trova ovunque: è la sua funzione.
Però, più conosce l'uomo, più si accorge che il pensiero è lunatico, che la verità non è assoluta, e nemmeno un monumento eterno. Il dubbio, vecchio chiodo, gli resta piantato nella mente. Lo conforta, nel tempo, la speranza che l'uomo può migliorare e crescere di statura.
Crede nel futuro, il poeta.

Crede che la sua voce valichi i mari e arrivi nel cuore di tutti: un fiume d'aquile che attraversa il mondo!

[Ignazio Buttitta]